Campagna dell’Ama per le spiagge. La differenziata è un… costume

La campagna di sensibilizzazione dell’Ama per spiagge pulite e raccolta differenziata.

“La differenziata è una questione di costume” è la campagna di sensibilizzazione promossa dall’Ama per spingere soprattutto i giovani a tenere pulite le spiagge del litorale laziale e a fare la raccolta differenziata dei rifiuti. La campagna gioca sul doppio senso del termine “scostumati”: è importante differenziare per non essere “scostumati” nei comportamenti ma anche per non rimanere “senza costume”. L’Ama, infatti, ha spiegato che anche i costumi da bagno sono realizzati con materiali riciclati come la plastica, il nylon, le boe, le reti da pesca e le fibre organiche provenienti dagli scarti del mais, ananas e tralicci di vite.

La prima fase della iniziativa è partita il 9 giugno presso gli stabilimenti e sulle spiagge libere dove sono stati allestiti punti di aggregazione per coinvolgere i giovani i tra i 15 e i 29 anni n attività di informazione e intrattenimento. I promoter hanno invitato i ragazzi a fotografarsi con le sagome dei personaggi protagonisti della campagna e a postare la foto sui profili social con l’hashtag #scostumatochisporca diventando così testimonial del decoro sulle spiagge. L’attività di sensibilizzazione è stata rivolta più in generale a tutti frequentatori del litorale, compresi i più piccoli, attraverso la distribuzione di gadget e materiale informativo aziendale. Da settembre la campagna si sposterà sulle piattaforme social e sui i siti maggiormente frequentati dai giovani, dove è disponibile anche un video che spiega l’importanza della differenziata per l’ambiente.